martedì 28 maggio 2013

Gnocchetti all'acqua... buoni e veloci!


Tempo di traslochi...
tempo di cambiamenti.

In questi giorni sono alle prese con scatoloni & co. e lasciare una casa dove ho vissuto mi fa sempre uno strano effetto. Che si tratti di anni o di mesi, mi affeziono sempre ai posti in cui sono stata... case, appartamenti, stanze che ho riempito di ricordi che ora conservo gelosamente. 
Durante un trasloco mi sorprendo sempre della capacità umana di accumulare cose, per lo più completamente inutili... e così mi ritrovo a riempire decine di scatoloni con scritto "buttare" e altri (decisamente meno) nei quali invece ripongo quegli oggetti che ti fanno volare con la memoria e che ti stampano un sorriso malinconico sulle labbra.



Ed ecco una ricetta utilissima in momento come questo... veloce e con pochi ingredienti: gnocchetti all'acqua con pancetta croccante e cipolle stufate.
La ricetta per gli gnocchi l'ho presa qui e devo dire che è risultata perfetta. Il condimento, invece, è stato improvvisato al momento,  e si è accostato benissimo agli gnocchi....da rifare!
Questo è un piatto veloce ma che ha quel sapore di piatti casalinghi che ti avvolge e ti fa sentire appunto a casa! In più si può preparare solo con una pentola ed una padella... e se avete già inscatolato tutto il resto, questa è un'ottima notizia!

Ingredienti per 2 persone


Per gli gnocchi:

  • 200 gr di farina
  • 200 ml di acqua
  • sale q.b.
Per il condimento:
  • burro chiarificato q.b.
  • 1 cipolla e mezza
  • 50/60 gr di bacon o pancetta tesa
  • acqua q.b.
  • sale
  • pepe

Procedimento
Per prima cosa mettere a bollire l'acqua per gli gnocchi, aggiungendo un pizzico di sale. Non appena l'acqua arriverà a bollore, togliete la pentola dal fuoco e versate la farina tutta in una volta. Mescolate bene con un cucchiaio di legno, facendo assorbire tutta l'acqua e poi versare su un piano da lavoro.


Non appena si sarà un po' raffreddato iniziate a lavorare l'impasto con le mani fino a renderlo liscio ed omogeneo.




A questo punto procedete con la classica preparazione degli gnocchi, ossia fate dei bisci (io li chiamo così) e poi tagliateli a tocchetti. Nel corso della preparazione io ho tenuto avvolto nella pellicola la pasta che non stavo utilizzando per evitare che raffreddando si indurisse troppo. 



Io ho poi usato il riga-gnocchi per completare la preparazione.




Ora potete procedere con la preparazione del condimento. Affettate finemente le cipolle e poi lasciatele riposare per almeno mezz'ora in modo che si ammorbidiscano. 



Nel frattempo mettete a bollire l'acqua per gli gnocchi. Scaldate una padella e mettete a rosolare il bacon tagliato a tocchetti fino a quando risulterà croccante. A questo punto toglietelo dalla padella e mettetelo da parte. Nella stessa padella dove avete fatto cuocere il bacon aggiungete una noce di burro chiarificato, fate sciogliere e poi mettete a rosolare le cipolle. Fate insaporire per qualche minuto, salate, pepate, aggiungete un po' d'acqua, coprite e fate stufare per almeno una decina di minuti.
Quando le cipolle saranno cotte, buttate nell'acqua bollente salata gli gnocchi e non appena verranno a galla, versateli nella padella con le cipolle, aggiungete la pancetta ed amalgamate il tutto.

Impiattate e servite subito!



Io ho decorato con dei fiori di erba cipollina (era tutto quello che offriva il mio balcone non fiorito)!





SHARE:

27 commenti

  1. Adoro gli gnocchi e con questo condimenti devono essere fantastici!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che invece io ho iniziato ad apprezzarli solo da poco, ma non vedo l'ora di sbizzarrirmi provandone di tutti i tipi!
      Questo condimento ci stava davvero bene, perché saporito ma non troppo corposo da coprire il sapore degli gnocchi che volevo si sentisse! ;)

      Elimina
  2. che belli! ho visto al ricetta su fb e così ho scoperto il tuo blog! davvero carino e bellissime le foto! ti seguo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per esserti aggiunta! ^_^

      Elimina
  3. Finalmente ti ho trovata da oggi ti seguo anch'io con vero piacere...
    Complimenti per gli gnocchi hanno un aspetto molto goloso!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! Mi fa molto piacere!
      Questi gnocchetti sono stati davvero una sorpresa gradita.. temevo risultassero troppo duri, invece avevano la giusta consistenza e il giusto sapore!
      A presto :)

      Elimina
  4. Diciamo che gli gnocchi non sono proprio veloci da fare..ma ci proveremo, magari con un sugo più...sugo! Arrivederci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che mi è piaciuto di questa ricetta è stato proprio la possibilità di velocizzare i tempi! Certo non hanno nulla a che fare con gli gnocchi di patate, se non la forma..ma sono da provare!
      Anche io la prossima volta proverò a condirli con un sugo più legato.. magari anche un semplice sugo al pomodoro! :)

      Elimina
  5. ciao ho visto la tua ricetta sembra molto veloce e facile domani proverò a farli <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!!! Questa ricetta è davvero semplice e si prepara velocemente! Fammi sapere ;)

      Elimina
  6. Ottimi gli gnocchi all'acqua , io ho delle dosi diverse però , la ricetta la resi da Persegani(alice tv) e devo dire che son osempre riusciti perfetti oltre che morbidissimi data l'elevata quantità di acqua ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non li avevo mai preparati e devo dire che li ho trovati davvero buoni!! Proverò la tua ricetta! ;)

      Elimina
  7. Buoni questi gnocchi! Ed in bocca al lupo con il trasloco, richiede sempre tempo e pazienza! Buona serata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Beatrice e crepi il lupo... se almeno smettesse di piovere, sarebbe un bel miglioramento, anche per il trasloco! ;)

      Elimina
  8. Devi traslocare, stai "lottando" con scatole, scatoloni, ma trovi comunque il tempo per cucinare cose nuove, scattare foto bellissime e pubblicare il tutto sul blog. Complimenti, non solo per la ricetta, ma anche per il fatto di saper gestire il tuo tempo nel miglior modo possibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Any!! In effetti ho scoperto che la tripletta lavoro + trasloco + blog richiede parecchio tempo, però il blog mi diverte e mi appassiona tantissimo e quindi cerco di ritargliarmi più tempo possibile da dedicargli! :)

      Elimina
  9. Sarà che la primavera proprio tarda ad arrivare, è da un po' che girano qst gnocchi nella blogosfera, ed è da un po' che mi ripeto che dovrò provare, ora visto che le tue foto sono straordinarie, ed anche il sugo credo sia niente male, mi deciderò...anche se preferisco gli gnocchi di patate
    Io con lo stesso impasto ci faccio i sofficini home made....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I sofficini home made! Devo provarli! Da piccola avevo una venerazione per quelli pomodoro e mozzarella!
      Grazie per il suggerimento! :)

      Elimina
  10. I ricordi sono la cosa più bella che conserviamo senza doverli per forza, con il tempo che passa, mettere in uno scatolone con la scritta "da buttare", non occupano spazio e ci vengono a trovare nei momenti più impensati, a volte lasciandoci malinconici e a volte come dici, con il sorriso sulle labbra, fanno parte di noi e qualsiasi trascolo o luogo in cui ci trasferiremo, ci seguiranno. Anch'io mi affeziono troppo alle cose materiali, ma ho capito che liberarmene non cancella il bel ricordo che mi legherà per sempre a loro. Un po' di downshifting ogni tanto non può che fare bene, libera spazio da riempire con altrettante cose belle.
    Trovo utilissime le ricette così veloci, anche per chi ha tempo a disposizione ma non vuole trascorrerlo tutto in cucina.
    Grazie per la fiducia, come hai potuto constatare è una ricetta infallibile. Puoi variare il tipo di farina e farli ogni volta diversi, mi piace il condimento che hai scelto. Provali con pachino saltati in padella, un filo d'olio, aglio e salsa di soia, io li adoro.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristina, per la ricetta e per queste parole.
      Concordo con te... i ricordi sono un tesoro preziosissimo, che negli anni si arricchisce.
      Con il tempo sto imparando che gli oggetti, sono appunto solo oggetti e che separarsene non è un dramma, ma una tappa fondamentale di un processo di crescita e cambiamento.
      Proverò senz'altro a condire gli gnocchi con i pomodorini e mi ispira tantissimo l'utilizzo della salsa di soia, la adoro e da quel tocco di sapidità in più.
      Buona serata.
      A presto,
      Chiara

      Elimina
  11. Ciao Chiara, scopro ahimè il tuo blog solo ora e sento che mi sono persa qualcosa. Sei bravissima, delicata e pulita (bloggalmente parlando, poi se ti lavi o no non lo so!!!!) mi fa molto piacere essermi imbattuta nelle tue ricette, non ti perderò più di vista. So che mi conosci, che sei venuta da me, ma mi sei sfuggita. Perdono perdooono perdoooonoooo (sto cantando la Caselli eh). Ci sentiamo presto e tanti complimenti ancora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah, ciao Monique... ti ringrazio molto per esserti aggiunta e per questo tuo commento che ho letto dal telefono sul treno e mi ha fatto ridere in mezzo a tutti!
      Ricambio i complimenti...ho già un bel po' di tue ricette che mi sono segnata e voglio provare il prima possibile!
      A presto! ;)

      Ps: mi lavoooooo!!!!
      pps: la canzone della Caselli mi è rimasta in testa per tutta la giornata!

      Elimina
  12. mai preparati ma mi ispirano parecchio, segno la ricetta, poi ti dico!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io non li conoscevo, ma ne sono rimasta entusiasta!
      Fammi sapere!
      Buona domenica! :)

      Elimina
  13. Ciao! Ti ho trovata da questa ricetta e mi sono unita ai tuoi lettori! Assolutamente da provare questi gnocchetti! Piacere di conoscerti! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara! Grazie mille per esserti aggiunta!
      Provali e poi fammi sapere... il rapporto "velocità di preparazione-gusto" a me ha convinto subito! ;)

      Elimina
  14. Hola me ha gustado tu receta mucho, yo nunca he hecho y pensaba que llevaban patata un besito

    RispondiElimina

© IL SAPORE DEL SALE. All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig