domenica 12 gennaio 2014

A volte ritornano... con le mantovanine!


Ottanta giorni.
Mi sembra incredibile ed invece sono trascorsi quasi tre mesi dal mio ultimo post.
Sono dispiaciuta e mi sento un po' in colpa con me stessa per aver trascurato questo spazio che io stessa ho tanto voluto e alla quale mi sono sempre dedicata con passione.


Sono stati ottanta giorni intensi, fatti di cambiamenti e nuovi inizi.
Se dovessi paragonare la vita ad un cubo di Rubik, questi sono stati mesi in cui i pezzi si sono (finalmente) mossi per il verso giusto ed hanno iniziato ad incastrarsi.
Lavoro, trasloco, convivenza.
Di nuovo a Firenze, di nuovo con la persona che amo… il 2013 non poteva terminare in modo migliore.
Dopo l'esperienza svizzera ed il breve ritorno nella pianura bresciana per un temporaneo parcheggio alla "casa madre", con novembre è iniziata una nuova avventura lavorativa di cui sono a dir poco entusiasta, in un mondo che mi aveva sempre affascinata ma di cui non avevo mai fatto parte, il Teatro.
Così è successo che dedicando tutte le energie a questo nuovo inizio, la forza di cucinare fosse poca ed il tempo di fotografare anche meno.
L'anno nuovo però, si sa, porta buoni propositi ed io mi sono ripromessa di ritagliare del tempo dalla mia nuova routine da dedicare al blog, al buon cibo e alla fotografia.

Ho scelto di ricominciare a scrivere, augurandovi un buon 2014 (sebbene con un tremendo ritardo) con la ricetta di questi panini speciali, le mantovane in versione small!
Perché il pane?

Perché per me il pane è il re del cosiddetto "confort food"… una combinazione di acqua, sale, lievito e farina che con un solo morso ti regala una sensazione di calore e appagamento.


Ingredienti per 8 panini:
  • 400 gr farina 00
  • 100 gr manitoba
  • 15 gr di lievito
  • un cucchiaio di strutto (o in alternativa olio evo)
  • 230 gr circa di acqua
  • un cucchiaino di sale
  • un cucchiaino di malto, oppure miele

Procedimento:

Per prima cosa versate nella planetaria (o in una ciotola capiente) le farine e il malto d'orzo ed unitevi poi il lievito di birra precedentemente sciolto in un po' di acqua (presa dai 230 gr).
Impastate tutti gli ingredienti ed una volta amalgamati grossolanamente, aggiungete il sale e lo strutto, continuando poi a lavorare l'impasto per qualche minuti, fino ad ottenere un composto liscio e sodo.
A questo punto prendete il panetto, dategli qualche sbattuta sulla spianatoia (servirà a renderlo più lavorabile e soffice) e mettetelo a lievitare coperto per almeno un'ora, in modo che raddoppi il suo volume.


Trascorso questo tempo riprendete l'impasto e dividetelo in otto pezzi uguali, formando dei piccoli panetti, che lavorerete uno alla volta.


Per prima cosa stendete il pezzo di pasta con il mattarello, quindi piegatelo in tre, giratelo di 90°, ripiegatelo nuovamente in tre e stendetelo nuovamente con il mattarello.


A questo punto piegate nuovamente la pasta, ma in due per la lunghezza e ripassate ancora con il mattarello.


Ora arrotolate l'impasto su se stesso e ponetelo su una teglia ricoperta di carta da forno. Ripetete l'operazione per gli altri panini e quando li avrete composti tutti metteteli a lievitare coperti per altri 20 minuti.


Nel frattempo presiscaldate il forno impostandolo a 200° sulla modalità ventilato.
Trascorsi i 20 minuti fate un taglio longitudinale e non molto profondo sui panini e infornate subito.


Dopo una decina di minuti abbassate il forno a 180° e procedete la cottura fino a doratura desiderata.
Sfornate, mettete a raffreddare su una gratella e lasciatevi inebriare dal profumo di pane fresco.


Le pieghe renderanno questi panini speciali, sfogliati e morbidi al centro, croccanti fuori. Affettate, spezzate, mordere ed accompagnate ogni pasto con un boccone di queste bontà.



SHARE:

15 commenti

  1. Bravissima, sono meravigliose...a dir poco perfette....sono eccezionali.....i miei migliori complimenti!!!:)
    baci e buon inizio settimana
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosy!
      Ti ringrazio molto per i bellissimi complimenti!
      Buon week end!
      Chiara

      Elimina
  2. se dovessi provare le mantovanine proverei di sicuro la tua ricetta!! grazie per tutti i dettagli sulla preparazione!!! beh buon ritorno allora!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Questa ricetta è davvero utile... semplice e dal risultato sicuro!
      Fammi sapere se la proverai! ;D

      Elimina
  3. Troppo belli i tuoi panini!!!!!

    RispondiElimina
  4. Ah ecco come si fanno questi panini!! me lo sono sempre chiesta ma non ho mai fatto controlli nel web :P
    Anno nuovo vita nuova si dice e sono felice che le cose ti vadano per il meglio!
    Complimenti davvero per le foto!!
    spero di vedere tue ricette più spesso :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero anche io di riuscire a pubblicare le ricette con maggior frequenza!
      Eh si, anche io rimasi sorpresa nel leggere per la prima volta questa ricetta... il risultato poi merita davvero!
      Grazie per i complimenti!
      A presto!

      Elimina
  5. Belle le mantovanine, un pane che amo molto sia fare che mangiare!
    Che fortuna che lavori a teatro, poi a Firenze!
    Ti auguro davvero il meglio per questo 2014 iniziato per te così bene.
    In bocca al lupo per tutto
    Buona serata
    Lou

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io amo le mantovanine... con quella loro mollica morbida e sfogliata, buonissime!
      Il mondo del Teatro è veramente interessante e ogni giorno imparo nuove cose!
      Ricambio l'augurio per un buon 2014, che sia pieno di soddisfazioni!
      A presto
      Chiara

      Elimina
  6. qst è il pane che preferisco in assoluto...è davvero troppo buono...
    Diciamo che far il pane non mi esce benissimo, però la tua ricetta vorrei provarla eccome...
    beata te che vivi a Firenze..è davvero incantevole...
    tua nuova follower..
    a presto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eli! Piacere di conoscerti e grazie per esserti aggiunta!
      Anche io non mi ritengo una maga del pane, ma con questa ricetta il buon risultato è quasi assicurato! ;)

      Elimina
  7. Ma io questa ricetta la provo!! Lasciatelo dire: questi panini sono meravigliosi.
    E poi il post è davvero molto chiaro ed accurato!
    GRAZIE!!!!!
    A presto, LaGio'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gio'!
      Mi scuso per il ritardo nella risposta! Ti ringrazio davvero molto per i complimenti!
      Io stessa sono rimasta sorpresa dalla facilità con cui si preparano questi panini e dall'ottimo risultato che ne deriva!
      A presto
      Chiara

      Elimina
  8. Ho appena scoperto il tuo blog e me ne sono già innamorata! Complimenti, ti seguo molto volentieri :D

    RispondiElimina

© IL SAPORE DEL SALE. All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig